Programmazione iniziale del servizio di sorveglianza sanitaria

All’assunzione dell’incarico il effettua un sopralluogo degli ambienti, prende contatto coi datori di lavoro o con delegati degli stessi, con l’RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione) e con i rappresentanti dei per la sicurezza, se eletti. Dopo questa prima fase e dopo attento esame del DVR (documento di valutazione dei rischi) viene formulato un programma di sorveglianza sanitaria in cui sono indicati, distinti per mansione, i , gli accertamenti che si intendono effettuare e le relative periodicità.

Un’altra attività iniziale è la presa in consegna delle esistenti per poter continuare la sorveglianza sanitaria tenendo conto delle pregresse e delle relative scadenze. Qualora il precedente non abbia reso alla cessazione dell’incarico i dati in suo possesso (pur essendo questo un obbligo sanzionabile ex ) sarà responsabilità del nostro M.C. istituire nuove ricostruendo attraverso un’adeguata anamnesi la storia clinica dei .

Partendo dalle necessità del servizio e dal numero dei da sottoporre a sorveglianza sanitaria, il medico dovrà essere presente in sedi, giornate ed orari preventivamente programmati con i rispettivi datori di lavoro, ferma restando la possibilità di concordare giornate aggiuntive a richiesta, se necessario, anche a distanza di pochi giorni. Una organizzazione di questo tipo è funzionale a rispondere in modo pronto alle richieste dei ed a sottoporre a visita medica i neoassunti in tempi rapidi.

A tal proposito è comunque indispensabile attuare una stretta collaborazione con uno o più incaricati dai datori di lavoro per mettere a disposizione del gli elenchi dei , con le relative , periodicamente aggiornati con dimissioni, nuove assunzioni, cambi mansione o richieste dai .

Pubblicato in Servizio di Medicina del Lavoro | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati

Piano Sanitario

Sulla scorta del protocollo medico specifico in ogni azienda deve essere messo a punto un piano di lavoro riguardante l’esecuzione degli ai dipendenti secondo le esercitate.

La Segreteria del Servizio di Medicina del Lavoro, quindi, organizza gli appuntamenti secondo modalità e calendario concordati con l’Azienda sulla base delle sue specifiche esigenze. Vengono, inoltre, gestite le scadenze periodiche degli esami previsti dal protocollo sanitario.

 

Pubblicato in Servizio di Medicina del Lavoro | Contrassegnato , | Commenti disabilitati

Sopralluogo

Il deve di norma visitare gli ambienti di lavoro almeno una volta l’anno (art. 25 comma L – D.Lgs 81/08).

Conferito l’incarico, il esegue il sopralluogo in azienda.

Il sopralluogo permette la raccolta delle informazioni riguardanti i presenti in relazione a tutte le aziendali e la determinazione di un protocollo medico specifico (Piano Sanitario).

Pubblicato in Servizio di Medicina del Lavoro | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati

Conferimento dell’incarico al Medico Competente

Il datore di lavoro deve nominare il (art. 18 D.Lgs 81/08) che ha precisi obblighi (art. 25 D.Lgs 81/08).

La Segreteria del Servizio di Medicina del Lavoro di Servizi Integrati fornisce l’assistenza necessaria agli adempimenti formali per il conferimento dell’incarico di scelto tra i vari Medici che collaborano con il Servizio e che possiedono i titoli e/o i requisiti necessari (art. 38 D.Lgs 81/08)

Pubblicato in Servizio di Medicina del Lavoro | Contrassegnato , | Commenti disabilitati

Documento di Valutazione del Rischio

E’ necessario che l’azienda sia in possesso del .

Il Servizio di Medicina del Lavoro di Servizi Integrati fornisce l’assistenza necessaria alla realizzazione di questo documento fondamentale attraverso personale qualificato (ATECO), oppure, nel caso questa figura sia già presente in Azienda, tramite la consulenza esterna necessaria alla realizzazione del sopralluogo e alla stesura del documento.

Pubblicato in Servizio di Medicina del Lavoro | Contrassegnato , | Commenti disabilitati